Trinacria farina blend di grani siciliani

Trinacria blend BIO 1 Kg “Molini Del Ponte”

Miscela di farine di grano tenero Madonita, grano duro Tumminia e Russello. Coltivati in Sicilia, moliti a pietra naturale. Straordinario blend per pane e pizza del Maestro Daniele Vaccarella.

Descrizione

PRODUTTORE: Molini Del Ponte

REGIONE:   Sicilia

 

Molini del Ponte

Trinacria Blend by D. Vaccarella.

Un blend di farine straordinario, studiato a lungo e ottimizzato dal Maestro Daniele Vaccarella ( Sicilian School of Pizza).

La Trinacria nasce grazie alla voglia di creare un prodotto altamente biologico, dedicato a tutti coloro che non amano mangiare pizza con alto contenuto di glutine.

Registrato nel 2017, il blend Trinacria  si sta facendo apprezzare per le sue caratteristiche che  sono un  W basso,intorno ai 110, un alto contenuto proteico,  ricchezza di vitamine, fibra e  sali minerali. Il basso contenuto glucidico non è che la ciliegina sulla torta.


Una farina adatta a tutte quelle persone che hanno leggere intolleranze e che amano mangiare con gusto.


Il Maestro Daniele Vaccarella.

Daniele Vaccarella, nato a Palermo il 30 agosto del ’67 è un maestro pizzaiolo, nonché fondatoredella Sicilian School of Pizza.

trinacria blend by daniele vaccarellaDaniele proviene da una famiglia di cuochi e fin dalla tenera età di 8 anni si diletta in cucina sotto la guida del padre Antonio, del quale il giovane Daniele diviene presto aiutante ma, a 13 anni si avvicina con passione al mondo della pizzeria e da quel momento comincia la sua carriera di pizzaiolo.

Premiato nel 2015 con il massimo riconoscimento dei “tre spicchi”(unico in Sicilia ad averli ottenuti) dalla Guida delle pizzerie del Gambero Rosso, è stato protagonista della tappa siciliana di “Pizza&Chiaretto – abbinamento perfetto”, il tour itinerante di Gambero Rosso e Consorzio di Tutela Bardolino Doc.


 

 


La Trinacria  BIO e la molitura a pietra.

Fiore all’occhiello della Molini del Ponte è certamente la molitura a pietra naturale con i mulini a palmenti risalenti alla fine dell’800, ve ne sono installati ben 5 all’interno della struttura; la molitura è ancora eseguita con l’impiego di antiche macine francesi di pietra naturale La Fertè che sono pietre molari realizzate con materie prime estratte dal bacino di cave La Fertè – sous – Jouarre in Francia.

Pietra e tecnologia, innovazione e avanguardia, recupero dei grani antichi di Sicilia costituiscono le linee guida che accompagnano l’attività di lavorazione del grano, di produzione delle semole e delle farine di eccellenza e di tutti i progetti aziendali.

Con arte da mugnaio Filippo Drago, produce farine integre di grani antichi siciliani, da agricoltura biologica e biodinamica, non privati del germe grazie alla molitura a pietra.

Dalla macinazione a pietra si ottiene una farina a grani irregolari ricchissima di crusca. Una farina che mantiene integro il germe, la parte più nobile e saporita del seme, e ne preserva il patrimonio organolettico.

I cereali antichi generalmente vantano una minor presenza di glutine che li rende ingredienti preziosi per prodotti più digeribili. Non va inoltre dimenticata la loro importanza in termini di salvaguardia della biodiversità, oltre il loro valore storico culturale perché legati alle tradizioni e ai costumi di specifiche zone e popolazioni che ne hanno fatto nel passato una delle loro fonti primarie di sostentamento.

 

 

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg
Dimensioni 12 x 5 x 15 cm

La Molini del Ponte S.r.l. si trova a Castelvetrano Selinunte (TP) a pochi chilometri dal Parco Archeologico più grande d’Europa. È una struttura che non ha eguali in Sicilia ma anche in tutta la penisola italiana; oggi la Molini del Ponte è la vetrina della straordinaria coesistenza dell’antico e del moderno, poiché all’interno dello stesso edificio accanto al moderno impianto a cilindri di ultima generazione e a gestione computerizzata trovano spazio gli antichi mulini a pietra naturale risalenti alla fine dell’800.

Come spesso avviene quando si è spinti dalla passione per il proprio lavoro, l’eccellenza dei risultati si accompagna al costante perfezionamento dei mezzi impiegati e talvolta l’innovazione va a braccetto con il recupero della tradizione; così nei primi anni 70, la volontà della famiglia Drago di conservare la tradizione si espresse nell’acquisizione di due antichi mulini a palmenti per la produzione delle farine integrali macinate a pietra naturale, affinché accanto alla moderna produzione potesse affiancarsi quella tradizionale

Il recupero dei grani antichi è stato il passo innovativo successivo compiuto da Filippo Drago, attuale titolare dell’azienda, in un tempo in cui l’industria molitoria puntava alla produzione ad alto rendimento a scapito della biodiversità.

Soltanto i grani migliori, esclusivamente grani duri e teneri coltivati nella regione Sicilia sono conferiti al mulino, dove avviene una lavorazione in purezza di ogni singolo chicco. Condizione imprescindibile dell’eccellenza delle farine è la cura del grano. Lo strumento che consente di volgere cura e attenzione al chicco del grano ancor prima della molitura è costituito da un modernissimo sistema di selezione e pulitura a controllo ottico, capace di scartare le impurità, che è associato anche agli antichi mulini a pietra.

“Il futuro è la pietra. Aiutata dalla tecnologia. Un ritorno ai gesti, al sapere e alle misure antiche, anche una produzione che tenga conto della gratificazione dell’uomo che deve toccare ciò che produce, annusare i profumi e sentire gli aromi che sappiano raccontare storie”.

Filippo Drago

Potresti essere interessato a: Visualizza tutti