SAPERE E CUCINA.

L’anno nuovo porta sempre con se novità interessanti. Per me  inizia  il nuovo anno con una piacevole novità, la  collaborazione con  Flavourita. Mi metto alla prova anche qui, una nuova esperienza e un modo di lavorare un pò diverso dal solito.  Scrivere articoli su un format come questo non lo avevo mai fatto. E metto alla prova anche voi. Perchè mi piacerebbe sapere se poi provate a far vostro quello che scrivo, se vi cimenterete con le mie ricette.


Chi è Kevin Luis Fornoni?Kevin L. Fornoni

Ma non lo sapete ? Sono un  noto giovane chef milanese, che ha mantenuto forti le origini culinarie umili, portando a termine una carriera interessante a soli 24 anni. Non lo dico io ma sembra sia proprio così!

Formatomi nello studio artistico musicale, divengo direttore di coro a soli 17 anni, dirigendo su suolo nazionale il Coro Monteverdi. E mi ritrovo a soli 17 anni uno dei più giovani direttori di coro della Lombardia.

Completato gli studi musicali e parallelamente lavoro nella ristorazione. Dapprima come cameriere, successivamente come cuoco, ricevendo incarichi importanti in terra milanese, nello storico ristorante La Scaletta di Milano.

Ho collaborato con varie cucine importanti, tra le quali quelle dello chef Filippo La Mantia e Carlo Cracco, spuntando e traendo idee da ogni esperienza .

Nel 2014 sono punto di riferimento per la nota “Accademia Italiana Chef”, divenendo chef Tutor di molti stagisti che passeranno per la sua cucina, traendo insegnamenti di una cucina pura. Ma anche e  soprattutto insegnamenti umanistici nel divenire, senza pretendere, nella propria carriera .

La mia  filosofia  è mantenere salde le proprie origini umanistiche, mantenendo la correttezza verso i collaboratori , qualunque esso sia il ruolo .

I Riconoscimenti ricevuti.

Nel 2015 il ristorante la Scaletta e la cucina dove sono  chef vengono inseriti nei “Migliori 50 Ristoranti a Milano con giardino” per Giannella Channel.

Nell’aprile 2016 ricevo la prima stella della ristorazione APCI, noto prestigioso premio dedicato alla cucina .

A novembre dello stesso anno ricevo il premio “Cappello di Bronzo” delle Toques Banque d’honneur per la carriera e per gli obbiettivi raggiunti nel 2016 .

La guida Ristoranti e Barawards 2016 mi premia in terza posizione come chef dell’anno. Il più giovane della Top Ten italiana .

Con questa breve biografia si dia inizio a questa collaborazione, con rubriche, critiche e punti di vista dello chef .Per qualsiasi domanda o dubbio i miei scritti vi suscitino, non esitate a chiedere, a commentare, a far domande.

Perchè come diceva il buon Plutarco, la mente non è un vaso da riempire,

ma un fuoco da accendere.